Green School

Una scuola che rispetta l'ambiente 

Da anni ci impegnamo a ridurre l'impatto ambientale e educare i bambini al rispetto della natura aderendo al progetto "green school" ideato da Agenda 21 Laghi e CAST con il supporto scientifico dell'Università dell'Insubria, con l'obiettivo di ridurre l'impronta carbonica delle scuole del territorio e promuovere l'educazione alla sostenibilità. Il progetto si è allargato negli anni a tutto il territorio della Provincia.

Essere una Green School fa ormai parte della nostra identità. Durante tutto l'anno ci impegnamo a trasmettere attraverso l'esempio (riciclo, risparmio energetico, riduzione degli sprechi alimentari e dell'acqua,...) e le esperienze nella natura a sensibilizzare i bambini al rispetto dell'ambiente.

Tra le iniziative consolidate che promuoviamo ogni anno ci sono: il PIEDIBUS,  con cui ci proponiamo di ridurre le emissioni di CO2 raggiungendo la scuola a piedi, al posto dell'auto, seguendo un percorso che parte dal piazzale del traghetto e prosegue per il lungolago fino a scuola; il BARATTO di articoli per l'infanzia in autunno e in primavera preparato con cura dalle mamme che danno la loro diponibilità; l'ORTO grazie al quale i bambini conoscono i ritmi della natura e l'importanza del "prendersi cura".

Le Green Schools sono costruite su 7 pilastri portanti:

- risparmio energetico - riduzione dei rifiuti

- mobilità sostenibile

- educazione alla sostenibilità

- riduzione degli sprechi alimentari

- risparmio di acqua

- ambiente e biodiversità

 

LE NOSTRE

CERTIFICAZIONI:

 

ANNO 2011/2012: 

Scuola dell’Infanzia L. Scotti di Laveno Mombello ottiene la certificazioneGreen School  per la riduzione e il riciclaggio dei rifiuti.

ANNO 2012/2013: 

E’ stata premiata la scuola infanzia “Scotti” di Laveno Mombello

Motivazione: il percorso sulla mobilità sostenibile è stato impostato con attenzione e tenacia, facendolo crescere gradualmente sia in adesioni che in intensità, allargando il coinvolgimento delle famiglie grazie al contagio del buon esito delle prime uscite e all’esperienza del viaggio in treno, concreta esperienza di trasporto pubblico. Sono state considerate accurate le misure sulle emissioni risparmiate. Tenacia e costanza sono state dimostrate anche nella continuazione del progetto rifiuti, sia per l’efficacia dell’azione confermata dai dati di riduzione dei rifiuti che dal coinvolgimento dei genitori nel portare scarti da riutilizzare nell’attività didattica e nell’originale idea della riparazione di bambole e libri.

La scuola ottiene la certificazione “Green School” per la riduzione dei rifiuti, la mobilità sostenibile e l’educazione ambientale.

ANNO 2013/2014: 

E’ stata premiata la scuola dell’infanzia “L.Scotti” di Laveno M. per l’azione sulla Mobilità Sostenibile

La scuola dell’infanzia Scotti ha dato continuità al pedibus, provandolo per 5 giorni nell’anno scolastico con adesione di circa la metà degli alunni e con ampia soddisfazione dei genitori e conseguimento di lusinghieri risultati nella riduzione delle emissioni.

La scuola ottiene la certificazione “Green School” per la mobilità sostenibile, la riduzione dei rifiuti, il risparmio energetico e l’educazione ambientale.

ANNO 2014/2015:

la scuola dell’infanzia “L.Scotti” di Laveno Mombello per la meritevole azione sul pilastro dei rifiuti

La scuola ha rinnovato la certificazione sui rifiuti, conservando e rafforzando le buone pratiche avviate e sostenendole con un efficace ed originale percorso didattico, incentrato soprattutto sul ciclo del rifiuto organico. E’ stata molto apprezzata dalla Commissione la varietà delle azioni proposte, dalle molte pratiche di riuso di materiali, all’attenzione al ruolo dei lombrichi nella produzione del compost, alla cura all’educazione alimentare simboleggiata dalla piramide alimentare. E’ molto evidente, nell’azione della Scotti, la convinzione e l’efficacia con cui si riescono a trasmettere valori e comportamenti ai bambini e alle loro famiglie, lavorando attorno all’entusiasmo, proprio di tutti i pilastri praticati, del vivere a contatto ed in sintonia con la natura, non come espressione meramente convenzionale, ma come concetto realmente interiorizzato. Degne di menzione l’insistenza sul pedibus, di cui si raccomanda una progressiva estensione, e sulla riduzione dei consumi energetici ottenuta assestando la temperatura media degli ambienti ed applicandole le “10 regole”.

La scuola ottiene la certificazione “Green School” per i pilastri dell’energia, dei rifiuti, della mobilità e  dell’educazione ambientale

CERTIFICAZIONE 2018-2019